L’allattamento materno rappresenta un importante momento per la mamma ed il bambino, che aiuta a rafforzare e consolidare il legame tra neonato e mamma, ma non solo.

Nei primi giorni dopo la nascita il latte ha una composizione molto particolare e viene chiamato colostro. Piuttosto denso e di colore giallastro, è ricco di sostanze in grado di costruire il sistema immunitario del neonato. Dopo circa tre giorni, questo tempo può essere più lungo per le mamme che allattano per la prima volta, il latte cambia di composizione, diventa meno denso e di colore bianco, diventando latte di transizione, fino a diventare latte definitivo entro qualche settimana.

I vantaggi riconosciuti all’allattamento materno a livello scientifico sono numerosi sia per la mamma che per il neonato.
Tra i vantaggi per il neonato viene riportato che:

  • riduce l’incidenza e la durata delle gastroenteriti
  • protegge dalle infezioni respiratorie
  • riduce il rischio di sviluppare allergie
  • migliora la vista e lo sviluppo psicomotorio
  • migliora lo sviluppo intestinale e riduce il rischio di occlusioni
  • contribuisce a una migliore conformazione della bocca
  • protegge contro le otiti
  • riduce il rischio di diabete e di tumori del sistema linfatico

Anche i vantaggi per la mamma sono significativi:

  • è gratuito, non ci sono costi di preparazione
  • è pratico: sempre pronto alla giusta temperatura
  • stimola la naturale contrazione dell’utero riducendo il naturale sanguinamento post partum e consentendo all’utero di tornare alle dimensioni normali più velocemente
  • aiuta a perdere il peso accumulato durante la gravidanza
  • riduce il rischio di sviluppare osteoporosi
  • previene alcune forme di tumore al seno e all’ovaio

Fonti:
Ministero della Salute: https://www.salute.gov.it/portale/allattamento/dettaglioContenutiAllattamento.jsp?lingua=italiano&id=5258&area=allattamento&menu=vuoto
Cender for Disease Control: https://www.cdc.gov/nutrition/infantandtoddlernutrition/breastfeeding/what-to-expect.html