La fine dell’estate, la ripresa delle normali attività e l’inverno in vista rendono l’autunno talvolta la stagione meno gradita dell’anno. Tutte queste sfide vanno ad affaticarci psicologicamente, ma non solo! Molto spesso ci sentiamo stanchi ed è del tutto normale sentire l’esigenza di un aiuto.

Vediamo insieme quali aiuti ci arrivano dalla natura per sostenerci in questo periodo. Tratteremo uno alla volta alcuni dei principi attivi più frequentemente presenti negli integratori. Iniziamo parlando di vitamina C!

La vitamina C contribuisce:

  • al buon funzionamento del sistema immunitario;
  • alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento;
  • alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo;
  • al normale funzionamento del sistema nervoso;
  • alla normale formazione del collagene per la funzione di ossa, cartilagini, denti, gengive, pelle;
  • all’assorbimento del ferro.

Cos’è la vitamina C e quali sono i suoi effetti sul sistema immunitario?

La vitamina C è un micronutriente e svolge una moltitudine di effetti sulla funzione delle cellule del sistema immunitario.

Ha una forte azione antiossidante e svolge una funzione chiave come cofattore di enzimi responsabili dell’attivazione della risposta immunitaria. Ad esempio, stimola la migrazione di cellule del sistema immunitario nel sito di infezione e stimola l’uccisione dei microbi. Allo stesso tempo però è in grado di assicurare una risposta equilibrata che non causi un danno eccessivo nei confronti dei tessuti sani.

Un adeguato apporto di vitamina C può avere un’azione preventiva nei confronti di infezioni sistemiche e del tratto respiratorio. Con dosi superiori si può combattere l’infezione nella fase acuta. Le dosi vanno sempre discusse con il medico o il farmacista.

Non tutte le fonti di vitamina C sono uguali

La vitamina C non è altro che acido ascorbico. La sua forma chimica è molto semplice (C6H8O6) e la possiamo trovare in moltissimi integratori. Tuttavia le fonti di vitamina C sono diverse e possiamo avere prodotti che contengono vitamina C da fonti naturali (come Acerola, Ribes nigrum, Rosa canina, etc) oppure da sintesi chimica. La molecola presente nel prodotto è la stessa, tuttavia la vitamina C da fonti naturali si trova insieme ad altre molecole, che fanno parte del così detto fitocomplesso, derivate dalla pianta e che contribuiscono a potenziarne l’azione antiossidante nonché a migliorarne l’assorbimento.